Il MOM FESTIVAL è un grande evento culturale family friendly, organizzato dal gruppo MOM.

    L'intento principale è quello di creare un'offerta culturale fruibile dalle famiglie. Queste infatti, soprattutto se composte da bambine/i della fascia 0 –6 anni, vivono spesso situazioni di isolamento e disagio rispetto alla soddisfazione del proprio bisogno di svago e socialità, non trovando spazi, momenti ed atteggiamenti di accoglienza verso le loro esigenze. Può essere difficile per un genitore andare con sua figlia/o al cinema, ad una mostra, a teatro, ad un concerto o semplicemente a cena dalle amiche o a prendere un aperitivo. 
Il MOM Festival, come tutte le attività del MOM, vuole dare le possibilità a questa fascia di pubblico di fruire di un'offerta culturale di qualità e di facile approccio.

   Il secondo obbiettivo è quello di diffondere a Roma il concetto di family friendly, molto presente nelle altre capitali europee, sensibilizzando  cittadini/e, esercenti e amministratori/trici ai bisogni delle famiglie. 

   Un altro obbiettivo è quello di riconoscere spazio alla donna non solo come madre e come fruitrice, ma anche e soprattutto come artista e creatrice. Per questo gli eventi del Festival (concerti, spettacoli, laboratori, workshop, bancarelle, punti informativi) sono pensati, organizzati e tenuti da donne o da gruppi a prevalenza femminile.

   La prima edizione del MOM FESTIVAL si è tenuta nella primavera del 2013 dal Circolo Arci Forte Fanfulla al Pigneto. Un’esperienza pioniera che ha registrato un’alta partecipazione di famiglie in quattro appuntamenti mensili all’insegna della musica, dell’arte e della cultura. Tra le realtà che hanno partecipato ricordiamo: Momo, Tzacatal, Circus Bosch, Menestrella femminista, Kiss & drive, Associazione Music togheter, Associazione Dalia, Francesca Romana Fabris, circolo Enpals Hula Hoop, Honeybird & the birdies, Mimes of wine, Associazione MadreTuscolo, Togaci Arte, Coro Incanto voci femminili senza confini, Cooperativa Caravan, Associazione Onlus Pangea ed altre ancora. 
      La seconda edizione si è tenuta a dicembre 2014 nel quartiere di San Lorenzo, in tre strutture che hanno aderito all'iniziativa. I tre appuntamenti sono stati diversi tra loro: il primo, tenutosi nella Libreria Assaggi, è stato caratterizzato principalmente dalla presentazione di un libro in stile family friendly; il secondo, nel Nuovo Cinema Palazzo, si è svolto all'insegna della musica e del ballo swing-lindy hop; il terzo, nel centro sociale Communia, è stata una giornata intera piena di concerti e di laboratori. Tra le partecipanti ci sono state: Le Smamme, collettivo Ippolita, l'Ipercubo, Valeria De Paoli, Dement, Trio Vermelho, The Scienze Zone, Le Tre Meno Un Quarto, Rosalux, Mammartigiana.

COME FUNZIONA

   Gli ambienti che ospitano il Festival, normalmente frequentati da persone adulte, nella date calendarizzate si trasformano in spazi accessibili anche alle famiglie: grazie a dettagli importanti come lo spazio baby (uno spazio allestito con giochi per varie fasce di età), lo spazio mini (un angolo morbido per i più piccoli/e), i materiali ed i servizi (il fasciatoio in bagno, il menù baby, la possibilità di scaldare pappe e biberon), le attività organizzate (le letture, i piccoli spettacoli per bambine/i, i concerti pomeridiani, i laboratori) il Festival diventa un piacevole momento di relax anche per chi ha bambini/e di ogni età. 

  L'ingresso al Festival è a pagamento per le persone adulte, gratis per le bambine ed i bambini fino a 14 anni. Le quote di ingresso sono popolari per permettere anche a chi poche risorse economiche di poter fruire di un'offerta culturale e di socialità. 

  Gli orari ed i giorni sono pensati per chi ha bambine/i in età scolare e per chi ha bimbe/i piccole che vanno a dormire presto: fine settimana si, ma senza fare mattina!

  L'offerta culturale si basa sul concetto che i genitori possano godere della cultura insieme alle loro figlie/i. Per questo tutti gli spettacoli, incontri, laboratori sono pensati sia per un pubblico adulto che per bambine/i. Accanto a questo non mancheranno momenti in cui i genitori potranno "staccarsi" dai loro figli/e e godersi uno spazio tutto per loro, poichè saranno sempre attivi gli Spazi Baby e Mini in cui sarà possibile lasciare i propri figli/e a giocare, sotto il controllo della operatrici MOM e di altri genitori volontari.




SOGGETTI PROPONENTI

   Il festival è promosso da tre realtà che operano sul territorio romano. Il MOM, un gruppo informale di mamme che si impegna per rendere Roma più a misura di famiglia, l’associazione di volontariato Città delle Mamme, che opera principalmente nel Sesto Municipio e l’associazione ArteAttiva, che da anni si occupa di arte e fruizione dell’arte da parte dell’infanzia. 



Nessun commento:

Posta un commento